Quando ero in Africa… – 18 – La città violenta

La notte di San Lorenzo del 1996 ero in Italia. Distesa nel prato davanti casa a Scandicci con alcuni cugini e con i figli di un'amica di mia zia, scrutavamo il cielo in attesa di stelle cadenti. Con una certa dose di orgoglio e posa da vera dura raccontavo che abitavo nella città con il…

Quando ero in Africa… – 17 – Johannesburg 3

Ogni paese vive il conflitto tra ricchi e poveri, in Sudafrica era stato di fatto legalizzato per decenni. Nel clima di positività e novità del momento però non ci facevo troppo caso. Se ci penso adesso rabbrividisco ma ero piccola e in quel momento a me interessava più quello che potevo finalmente avere che quello…

Quando ero in Africa… – 16 – Johannesburg 2

Johannesburg, per gli amici Jo’burg, per le popolazioni Zulu e Xhosa eGoli (città dell’oro) per Eddy Grant Jo'anna a cui chiedeva speranza, era una metropoli che nella sua area metropolitana contava circa due milioni di abitanti. La città si trovava su un altipiano a circa 1700 metri sul livello del mare, il clima era mite…

Quando ero in Africa… – 15 – Johannesburg 1

Fin da quando sono nata la mia famiglia è stata economicamente precaria prima che la precarietà andasse di moda. In tutti i miei primi 8 anni di vita sarò stata forse due volte al cinema e tre al ristorante, all’improvviso mi trovai in un paese in cui non solo vi erano cose che non avevo…

Quando ero in Africa… – 9 – 11/a Barossa Street, 2094 Kensington, Johannesburg

Ho iniziato a raccontare della Jeppe Prep e di quanto fosse vicina a casa ma non ho ancora raccontato dove andammo a vivere per togliere il disturbo a Margie che tanto gentilmente ci aveva ospitati al nostro arrivo. Ebbene: girammo la città per un mese prima di tornare praticamente da dove eravamo venuti: una dependance…