Chiederò perdono ai sogni – Sorj Chalandon

I romanzi che raccontano anche un po' di contesto storico mi sono sempre piaciuti. A parte i Miserabili di Hugo in cui di contesto ce n'era anche troppo, quando un autore riesce a ricostruire l'atmosfera di un'epoca, ha spesso e volentieri la mia totale attenzione. E' questo il caso di "Chiederò perdono ai sogni" di…

Quando ero in Africa…. – 5 – Il primo approccio con la scuola

La cosa che mi meravigliò molto delle prime settimane in Sud Africa fu che era l'inizio di dicembre e non stavo andando a scuola. Sembra una sciocchezza ma quello fu forse il primo segnale che mi aiutò a capire che non tutto quello che succedeva in Italia valeva automaticamente anche fuori dall’Italia. Appresi infatti che…

Piccoli suicidi tra amici – Arto Paasilinna

Questo inverno mi sono trovata a leggere fondamentalmente o saggistica o testi surreali, una sorta di segno dei tempi che stiamo vivendo. "Piccoli suicidi tra amici" di Arto Paasilinna cade nel secondo gruppo. Il libro segue trentatré aspiranti suicidi finlandesi, riunitisi per l'occasione nella Libera Associazione Morituri Anonimi, nel loro percorso attraverso la Finlandia prima…

Childish Gambino – 3.15.20

Sempre per la serie "artisti che forse non mi sarei curata di ascoltare perché molto lontani da me ma che grazie ai preziosi consigli di mio cugino ho scoperto" ecco l'attore, cantante, rapper, comico, sceneggiatore, produttore musicale, regista e dj Donald Glover, qui noto come Childish Gambino. Lo dico subito: 3.15.20 non è un album…

Quando ero in Africa… – 4 – Il primo Natale

Poco meno di un mese dopo il nostro arrivo in Africa venne un bizzarro Natale agli occhi di una bambina cresciuta nell’emisfero boreale: faceva caldo e di abeti non v’era nemmeno l’ombra tanto che non facemmo neanche l'albero. Nei giorni precedenti le festività andammo in una riserva naturale sorta attorno a un casino di caccia…

Quel che si vede da qui – Mariana Leky

Ho letto questo libro su consiglio di un'amica e sono incappata in quello che insieme a "Orlando" di Virginia Woolf sarà presumibilmente il mio libro dell'anno. Il libro è scritto in prima persona da Louise che conosciamo bambina agli inizi degli anni '80 in un paesino del Westerwald e che ci accompagnerà nel suo mondo…

Quando ero in Africa… – 3 – Margie e Bruce

Mia sorella ed io venimmo alloggiate in una stanzina che dava sul retro. Dormivamo su dei materassi buttati sulla moquette e scoprii con orrore che quello scorpione morto trovato un giorno qualunque non era stato il primo, era semplicemente stato il primo che era sfuggito alla bonifica da parte di mia madre. I miei genitori…