Duke Garwood – Heavy Love

Cinque anni fa andai a sentire Mark Lanegan in concerto al Teatro Metastasio di Prato. Il concerto era aperto dai set rispettivamente del bassista e del chitarrista che lo accompagnavano in quel tour, questo quel che ne scrissi all'epoca: "Chitarra e voce per entrambi, dolenti come le oscurità dell’America profonda sanno essere. Bravi ma con…

Francesca Melandri – Più alto del mare

A Francesca Melandri piace vincere facile con me, quando descrive i colori e gli odori dell'Asinara so esattamente di cosa sta parlando. Laddove non c'è la mia esperienza diretta di frequenti visite sull'isola posso chiedere a mia madre per cui l'Asinara, per i suoi primi trent'anni è stata casa. In Più alto del mare siamo…

Trilogia dei Chironi – Marcello Fois

Avevo iniziato a leggere il primo volume della saga, “Stirpe”, qualche anno fa alla ricerca di una nuova famiglia letteraria in cui perdermi dopo “L’amica geniale” ma l’avevo riposto dopo pochi capitoli. L’estate scorsa ho ricominciato daccapo nel momento in cui sono salita sul traghetto per la Sardegna, terra di parte dei miei avi e…

Fast animals and slow kids – Animali notturni

Realizzo che gli ultimi quattro music mondays sono stati dedicati ad album al femminile, per cominciare a ristabilire le quote riprendo in mano un album uscito due anni fa: Animali notturni dei perugini Fast animals and slow kids. Animali notturni appartiene a quegli album che se ti trovano nel momento giusto della vita hanno la…

Il Direttore – Luigi Pagano

Qualche mese fa sono incappata in una intervista a Luigi Pagano, direttore di carcere in pensione, in occasione dell'uscita del suo libro "Il direttore" e mi ha molto incuriosita. Il carcere ha sempre fatto parte della mia vita. Ogni estate andavo al mare dai nonni a Stintino e non era infrequente vedere passare elicotteri diretti…

Ryszard Kapuściński – Ebano

Quando parliamo di Africa ne parliamo come se fosse un unicum, un po' come se noi italiani, che già storciamo la bocca quando ci avvicinano ai francesi, venissimo inseriti in un unico grande calderone chiamato Europa. Quindi, così come ci sono varie sfumature di Europa, esistono ancora più sfumature di Africa. Ryszard Kapuściński, corrispondente da…