Quando ero in Africa… – 24 – Miscellanea scolastica

Realizzo che la maggior parte delle cose di cui scrivo hanno a che fare con la scuola, poco sorprendente se si considera che la scuola costituiva buona parte dei miei impegni quotidiani quindi con questo post cercherò di esulare un po' dalle dinamiche scolastiche pur parlandone. Intanto partirei da una curiosità riguardo il tema caldo…

Quando ero in Africa… – 21 – Una scuola di tutti e per tutti

Uno dei motivi per cui l'elemento razziale era molto poco evidente nella mia scuola aveva a che fare coi quartieri che gravitavano su di essa: Troeyeville e Kensington erano quartieri multiculturali. L'altro aspetto invece era legato al tipo di scuola e alla sua mission. Il sistema scolastico sudafricano prevedeva tre modelli di scuole: pubbliche, private…

Quando ero in Africa… – 19 – Welcome to the rainbow nation

Quando son partita nel 1993 la composizione delle classi italiane era abbastanza omogenea, le differenze erano generalmente regionali, io ad esempio avevo un compagno che parlava con accento napoletano e mi sembrava stranissimo, ma lo straniero o che tradiva un'origine straniera, era una rarità. Avere un cognome straniero e parenti relativamente vicini sparsi nel mondo…

Quando ero in Africa… – 13 – L’organizzazione scolastica

Dopo aver divagato tra questioni di portata storica mondiale come l'elezione di Mandela e di portata storica personale come le mie prime amicizie in terra straniera, torno sulla scuola. Diversamente dall'Italia la scuola primaria durava sette anni e fino all'anno della mia partenza incluso era così divisa: grade 1, grade 2, standard 1, 2, 3,…

Quando ero in Africa… – 12 – Le difficoltà della lingua e le prime amicizie

Non ho mai realmente riflettuto su quanto le difficoltà linguistiche possano creare frustrazione e incomprensione in chi le subisce finché qualche mese fa non sono andata a rifare il passaporto in Questura e ho visto quanto fosse difficile per i vari stranieri in coda per permessi di ogni genere riuscire a districarsi anche solo nella…

Quando ero in Africa… – 8 – L’edificio scolastico

A gennaio cominciai il mio primo anno scolastico alla Jeppe High Preparatory School. La scuola si trovava a poche centinaia di metri da casa e mio babbo mi lasciava sulla via del lavoro. C'erano più ingressi, io accedevo da Roberts Avenue, la cosa più simile a uno dei nostri viali. Si percorreva una cinquantina di…

Quando ero in Africa… – 7 – Un’altra versione della storia

Dopo l'intermezzo di venerdì in cui raccontavo delle vacanze estive in occasione del Capodanno, rientro nella sequenza domenicale con una piccola digressione rispetto all'ordine cronologico che dopo la descrizione della divisa scolastica lascerebbe presupporre una descrizione della scuola e della organizzazione scolastica così come la sperimentai nel gennaio del 1994. Mi permetto invece di scostarmi…

Quando ero in Africa…. – 5 – Il primo approccio con la scuola

La cosa che mi meravigliò molto delle prime settimane in Sud Africa fu che era l'inizio di dicembre e non stavo andando a scuola. Sembra una sciocchezza ma quello fu forse il primo segnale che mi aiutò a capire che non tutto quello che succedeva in Italia valeva automaticamente anche fuori dall’Italia. Appresi infatti che…