Quando ero in Africa… – 30 – Il candore degli otto, nove, dieci anni

Con l'estate che avanza e i ricordi di quando ero in Africa che si sono quasi esauriti, racconterò qualcosa senza un tema preciso, più sprazzi di pensieri e situazioni in cui si trovava una bambina, per l'appunto in Sudafrica. Intanto: io non ero contenta di partire. A così tanti anni di distanza, del giorno in…

Quando ero in Africa… – 29 – Wild things parte 2

Poiché era molto lungo continuo qui il post sulle cose "selvagge" che mi sono capitate in Sudafrica. Trovate la prima parte qui. Nell'ambito delle zone protette invece non posso dimenticare il pomeriggio in cui nella riserva di Pilanesberg ci trovammo in uno dei casottini in legno affacciati su un laghetto e vedemmo arrivare un'intera mandria…

Quando ero in Africa… – 28 – Wild things parte 1

Sto scrivendo di Africa da praticamente sei mesi e non ho mai dedicato niente di più di qualche riga ad eventi dal sapore selvaggio che luoghi comuni sull'Africa avrebbero potuto lasciar immaginare. La verità è che al netto di alcuni aspetti autoctoni, in Sudafrica ho condotto una vita molto "occidentale", non tanto diversa da quella…

Quando ero in Africa… – 27 – Miscellanea viaggi coi genitori

Quando in prima liceo ci venne chiesto di raccontare quali viaggi avessimo fatto, io mi sentii molto sfortunata rispetto ad alcuni compagni di classe che avevano visitato le più svariate località, in particolare capitali europee. Dopotutto all'epoca io avevo passato qualche giorno a Roma, mezza giornata a Vienna in attesa dell'aereo per Johannesburg e avevo…

Quando ero in Africa… – 26 – Luna Park Sudafrica

Come ho già scritto, Johannesburg nasce in seguito alla scoperta dell'oro e non è un caso che proprio nella zona sud della città sorgesse (e ancora sorge) un parco a tema legato proprio al nobile metallo. Gold Reef City (questo il nome del parco) presentava una ricostruzione del piccolo paese di minatori delle origini e…

Quando ero in Africa… – 24 – Miscellanea scolastica

Realizzo che la maggior parte delle cose di cui scrivo hanno a che fare con la scuola, poco sorprendente se si considera che la scuola costituiva buona parte dei miei impegni quotidiani quindi con questo post cercherò di esulare un po' dalle dinamiche scolastiche pur parlandone. Intanto partirei da una curiosità riguardo il tema caldo…

Quando ero in Africa… 23 – Il cibo

Un tema caro a ogni vero italiano che si rispetti è il cibo e dunque cosa mangiavamo? Fondamentalmente di tutto. Essendo il Sudafrica un paese che aveva accolto varie culture migratorie, la disponibilità culinaria era pressoché illimitata. Noi ci portammo dietro la nostra tradizione italiana e al contempo la mescolammo con tutte le novità che…

Quando ero in Africa… 22 – L’inglese

Da qualche parte nella mia memoria risuona una frase di cui non riesco a ricordare il/la titolare secondo la quale Regno Unito e Stati Uniti sono due paesi divisi da una lingua comune. A giudicare dalle dispute avute con la mia insegnate di inglese alle medie, la stessa cosa vale anche aggiungendo il Sudafrica alla…

Quando ero in Africa… – 21 – Una scuola di tutti e per tutti

Uno dei motivi per cui l'elemento razziale era molto poco evidente nella mia scuola aveva a che fare coi quartieri che gravitavano su di essa: Troeyeville e Kensington erano quartieri multiculturali. L'altro aspetto invece era legato al tipo di scuola e alla sua mission. Il sistema scolastico sudafricano prevedeva tre modelli di scuole: pubbliche, private…