Quando ero in Africa… – 30 – Il candore degli otto, nove, dieci anni

Con l'estate che avanza e i ricordi di quando ero in Africa che si sono quasi esauriti, racconterò qualcosa senza un tema preciso, più sprazzi di pensieri e situazioni in cui si trovava una bambina, per l'appunto in Sudafrica. Intanto: io non ero contenta di partire. A così tanti anni di distanza, del giorno in…

What can a poor boy do except play in a rock ‘n roll band?

C’è una frase abbastanza abusata ma che sintetizza meglio di tutte le altre come si esce da un concerto di Bruce Springsteen: il mondo si divide in due categorie, quelli che amano Springsteen e quelli che non lo hanno mai visto suonare dal vivo. Ecco, io, al di là della pandemia, vado a molti meno…

Quando ero in Africa… – 29 – Wild things parte 2

Poiché era molto lungo continuo qui il post sulle cose "selvagge" che mi sono capitate in Sudafrica. Trovate la prima parte qui. Nell'ambito delle zone protette invece non posso dimenticare il pomeriggio in cui nella riserva di Pilanesberg ci trovammo in uno dei casottini in legno affacciati su un laghetto e vedemmo arrivare un'intera mandria…